• mercoledì 18 Maggio 2022 21:36
8 marzo, Festa della Donna

 

Oltre 60 eventi, lungo l’intero mese di marzo, e l’intitolazione di cinque strade a cinque donne di scienza: questo il programma del Campidoglio per le celebrazioni della Festa della Donna 2022. A questo programma potrebbe aggiungersi l’annuncio – la procedura è ancora in itinere – dell’intitolazione di una strada a Monica Vitti all’interno di Villa Borghese.
Simbolo, un logo in cui il numero 8 si trasforma nel simbolo dell’infinito perchè la Festa della Donna non si conclude alla mezzanotte dell’8 marzo ma proseguirà con un calendario di eventi coordinato e condiviso fra l’Assessorato alle Attività Produttive e alle Pari Opportunità, la Commissione Pari Opportunità del Consiglio comunale e tutti i 15 Municipi.
In ogni Municipio associazioni, istituzioni e scuole daranno vita alla Festa: “L’idea – spiega l’assessore alle Pari Opportunità, Monica Lucarelliè quella di coinvolgere la cittadinanza in un’ampia riflessione sulla condizione della donna e alla valorizzazione delle figure femminili in ogni campo della vita sociale, economica e culturale di Roma e del mondo. Ci saranno spettacoli teatrali, concerti, letture pubbliche, passeggiate a tema, eventi sportivi. La partecipazione agli eventi è gratuita e avverrà nel rispetto delle norme antiCovid”.
Cinque grandi Donne della Scienza, di cui tre Premi Nobel, e cinque nuove strade che saranno dedicate nella zona di Pietralata, al Tiburtino. Saranno inaugurate via Rita Levi Montalcini, via Marie Curie, rotatoria Maria Goeppert-Meyer, via Emmy Noether, via Lise Meitner.

Alla Montalcini, venne riconosciuto nel 1963 il Premio Nobel per la Medicina per le sue ricerche sulla fibra nervosa. Marie Curie, polacca naturalizzata francese, ricevette il Nobel per la Fisica nel 1903 per le ricerche sulle radiazioni e per la Chimica nel 1911 per la scoperta di due elementi, il radio e il polonio La Goeppert-Meyer vinse il Nobel per la Fisica nel 1963 per le ricerche sul guscio del nucleo dell’atomo.
Emmy Noether fu un’insigne mateatica il cui nome è legato a un teorema sulle simmetrie nei sistemi fisici. Lise Meitner, fisica, ha legato il proprio nome agli studi sulla fissione nucleare.

Monica Vitti

E, in tema di strade, è atteso l’annuncio dell’intitolazione di una strada a Monica Vitti. Le procedure sono ancora in corso all’Assessorato alla Cultura, competente per la toponomastica, e manca ancora il voto in Consiglio comunale. Le norme sull’intitolazione delle strade prevedono che debbano trascorrere dieci anni dalla data della scomparsa perché sia possibile intitolare una via a qualcuno. A meno che la strada non sia posta all’interno di parchi, giardini o ville storiche. Per questo, la scelta è caduta dentro Villa Borghese, consentendo così di aggirare questo limite temporale.
È importante ripartire da un lavoro che tenga conto di tutte le caratteristiche e peculiarità dei territori – continua la Lucarelli – mantenendo costante il dialogo per portare avanti un’idea di città unita e che lavora sinergicamente. È nel solco di questa modalità che è stato impostato il lavoro con tutti gli assessori e i delegati alle pari opportunità sin dall’inizio. Con tutti è in corso un tavolo permanente che si riunisce una volta al mese e attorno al quale, di volta in volta, si affrontano problemi e iniziative comuni. Voglio ringraziare l’intero dipartimento alle Pari Opportunità che ha fatto davvero un lavoro importante. Ho sempre creduto che la festa della donna limitata a una sola giornata fosse limitativa, bene: noi quest’anno abbiamo dedicato un intero mese. Marzo a Roma sarà davvero un mese in rosa”.
Trattandosi di un calendario così lungo e fitto di impegni, sul sito istituzionale del Campidoglio verrà pubblicata un’apposita agenda con tutto gli appuntamenti.
Fra le iniziative già calendarizzate – due terzi sono nei Municipi e coprono un arco temporale che va dall’8 marzo fino agli ultimi giorni del mese – dovrebbero trovare posto anche incontri dedicati a combattere contro la violenza di genere e quella in famiglia organizzati in collaborzione con società istituzionali romane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.