• domenica 4 Dicembre 2022 16:26

Santori: “È una sanatoria generalizzata. Premiati i furbetti”

Questa è solo una sanatoria mascherata che serve a pagare i debiti elettorali. Di fatto, così, Gualtieri apre la strada a nuove occupazioni. A spese dei romani e alla faccia di chi aspetta una casa mettendosi in fila secondo le regole. La cosa peggiore è la strumentalizzazione delle parole di solidarietà e fragilità”.
Fabrizio Santori, capogruppo della Lega in Consiglio comunale, va giù durissimo contro la direttiva Gualtieri che deroga alle norme e concede la residenza agli occupanti abusivi: “Abbiamo intenzione di ricorrere al Prefetto. Questa direttiva è ingiusta e crea un gigantesco danno alle casse comunali”.
Santori, però la Direttiva Gualtieri si richiama alla “norma Lupi” sulle fragilità sociali, fatta da un esponente del centrodestra.
Sì, nel Governo Renzi e votata anche dal Pd. Poi il Governo Gentiloni, quindi la sinistra, modificò la norma Lupi attribuendo ai Sindaci i poteri in merito”.
E quindi?
Quindi, ora sono i Sindaci che decidono su chi è “fragile” e chi no”.
Ma così è una guerra tra poveri?
La cosa ignobile di questo provvedimento è che sfrutta povertà e fragilità per pagare cambiali elettorali: ma uno che sta in fila, che ha fatto la domanda per l’alloggio popolare ma non ha occupato possiede meno diritti di chi ha fatto il furbetto e ha occupato? Ma quale messaggio mandiamo? Venite e occupate tanto una volta è la Regione, una volta è il Comune, una è Zingaretti l’altra è Gualtieri, a sinistra c’è sempre qualcuno che sana le occupazioni abusive?”.
Perché danno alle casse comunali?
Quando si dice alle società dei pubblici servizi di allacciare le utenze agli abusivi, chi pensa che paghi? Noi, i romani. I nostri soldi servono per pagare le marchette politiche ai centri sociali. Del resto, non è un caso che Gualtieri in campagna elettorale abbia fatto eventi polico-elettorali a Spin Time, uno di questi pozzi neri di occupazioni abusive”.
Come se ne esce?
Io credo che sia una questione di buon senso: la crisi degli alloggi è un problema enorme, che tocca migliaia di persone a Roma. Ma questa è la strada sbagliata sotto tutti i profili. Io mi auguro che il sindaco Gualtieri comprenda la trappola in cui è caduto e che rapidamente ritiri questa direttiva. Poi mettiamoci insieme per trovare una soluzione condivisa”.
E se Gualtieri non ritira nulla?
Sicuramente ci rivolgeremo al Prefetto e alla Corte dei Conti. E vale anche per quei dirigenti che dovessero dare seguito a questo testo: le direttive dei sindaci non offrono copertura ai dirigenti per i danni erariali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *