• giovedì 29 Settembre 2022 07:40

Monopattini: a Parigi, Londra o NY regole e sanzioni

Parigi, Londra, Barcellona, Berlino e New York: i monopattini sono diffusissimi anche lì come a Roma. E anche lì come a Roma non sono mancati problemi, incidenti e polemiche. Più o meno tutti, però, risolti. 

Partiamo da un presupposto: tutte e cinque queste città hanno una rete di trasporto pubblico di massa gigantesca e funzionante. Quindi il monopattino si è rapidamente trasformato in un mezzo per “l’ultimo miglio”, non in un sostituto di Atac.

Parigi

I monopattini sono entrati sul mercato nel 2018 con oltre 20mila veicoli. A luglio del 2021 il sindaco, Anne Hidalgo (Partito Socialista), dopo un incidente mortale che coinvolse un’italiana, ordinò l’abbassamento della velocità dei monopattini da 20 a 10 km l’ora in 662 “zone rosse” della città, quelle più centrali. Dopo alcune settimane, le aziende di noleggio hanno accettato. Al momento circolano 15mila monopattini dopo una gara con 16 partecipanti. Non si possono abbandonare a caso ma solo nelle apposite aree contrassegnate da una grande “P” blu. Casco obbligatorio per i minorenni, possono circolare solo sui 118 km di ciclabili (protette), ed è consentita una sola persona a bordo.

Londra

Qui i monopattini elettrici sono arrivati tardi, a giugno 2021. Tre i gestori, con la circolazione limitata solo in alcune aree della città con apposite aree di parcheggio dedicate. Limite massimo di velocità fissato, come a Roma, in 25 km/h, e nelle “zone rosse” a 15 km/h. Obbligatorie le luci davanti e dietro e il clacson. Le società di noleggio devono tenere corsi online di guida sicura per gli utenti. Si può camminare solo sui 97 km di ciclabili e sulle strade: assolutamente vietati i marciapiedi. Il sistema di parcheggio si basa sulla geolocalizzazione per evitare l’abbandono indiscriminato. Vietato il trasporto sui mezzi pubblici. Chi noleggia deve avere la patente per automobile o moto e aver compiuto 16 anni. Casco non obbligatorio ma consigliato.

Berlino

Per evitare il “parcheggio selvaggio” si sta sperimentando un sistema basato sulle foto. Chi noleggia, al momento della fine corsa, scatta una foto al mezzo inviandola alla società di noleggio che, in tempo reale, decide se il parcheggio è buono o meno. Si possono usare sulle ciclabili oppure, se queste non sono presenti, sulle strade rimanendo a destra. Vietato circolare nelle corsie dei bus, sui marciapiedi o in zone pedonali, usare il cellulare, andare in due. I pedoni hanno sempre la priorità, obbligatorio per i gruppi circolare in fila indiana. Casco consigliato ma non obbligatorio. Non serve la patente e si può noleggiare dai 14 anni in su. Dotazioni obbligatorie: due freni indipendenti, lampadine funzionanti davanti e dietro, clacsoni, targa. Velocità massima consentita da 6 km/h nelle zone rosse a 20 nelle altre.

Barcellona

I monopattini possono circolare sui 137 km di piste ciclabili protette se a bordo strada. Possono essere parcheggiati nelle aree destinate alle moto e identificate da linee bianche diagonali sull’asfalto e un cartello blu con la parola “Motos”. Consentito il parcheggio sul marciapiede, a patto che rimangano almeno 3 metri di passaggio per i pedoni. Vietato lasciarlo vicino agli ingressi degli edifici e a meno di 2 metri dalle fermate dei bus. Vietato anche lasciarli nei posti bici e bloccarli o incatenarli. Il limite massimo di velocità è di 30 km/h. Se ci sono ciclabili sui marciapiedi il limite è 10 km/h. Casco obbligatorio per i noleggi. Età minima per noleggiare: 15 anni. 

New York

Qui i monopattini sono arrivati nel 2020. Limite di velocità fissato in 25 km/h. Età minima: 16 anni. Per i minori di 18 anni è obbligatorio il casco. Per i maggiorenni il casco è consigliato. Possono essere condotti solo sulle ciclabili e vige il divieto di camminare sul marciapiede. Si può camminare anche in strada purché siano vie con il limite massimo di 30 miglia orarie (48 km/h).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.