• domenica 4 Dicembre 2022 17:10

C’è chi ha già deciso di andare a votare, una metà di interpellati, chi ha dato il proprio voto “a Geova” e a votare non ci pensa proprio ad andare e chi non ci pensa ma ci penserà.
Lo spaccato di Roma nord, fosse un sondaggio sull’affluenza, è che sei interpellati su dieci vedranno il timbro del seggio sulla tessera elettorale, gli altri forse sì, forse no. E la decisione se andare arriverà all’ultimo, magari “sentendo qualche appello”.
Antonietta e Martina, mamma e figlia, sono decisissime: “Noi abbiamo dato il nostro voto a Geova”, dicono, “quindi non andremo alle urne come non ci siamo mai andate”. Ma Gianni De Simone, il marito di Antonietta, a votare ci andrà ed è decisissimo: “Certo che ci vado e ho pure già deciso. Voglio votare per cambiare questo schifo”.
“Io non ho ancora deciso – dice William Bardalez Ramires, uscendo da un fast food su Corso Francia – se andare a votare. Alla fine penso che la decisione se andare e su chi votare la prenderò all’ultimo. Magari sentendo qualcuno degli ultimi interventi. È che seguendo molto i social, ogni giorno scopro un motivo per andare a votare e due per non andarci. E sì che sono anche scrutatore al seggio. L’ultima volta ho deciso così, all’ultimo perché avevo sentito un appello che mi era piaciuto”.
Maria Antonietta Paci, insegnante di liceo in pensione, è in dubbio, fisico più che politico: “Io ho problemi a camminare. Ho sempre votato ma questa volta non so se potrò andarci perché la mia sezione elettorale sta in un edificio con le scale e io non posso fare neanche un gradino”. Spieghiamo alla professoressa che può chiedere di votare in seggi privi di barriere architettoniche e anche di essere accompagnata: “Se è così magari ci faccio un pensiero. Ma certo, anche se l’ho sempre fatto, stavolta non mi viene molta voglia, tanto promettono tutti tutto e poi non mantengono mai”.
Ugo Del Principe, invece, è un altro che a votare ci andrà: “e ho già deciso da molto per chi votare”, dice con fare sicuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *