• domenica 4 Dicembre 2022 17:11

“Il tifoso romanista? Maschio, 29 anni, più fedele degli altri”

Ott 12, 2022

 

Maschio, età media 29 anni, residente a Roma: questo è l’identikit del tifoso medio della As Roma.
Nel progetto dello Stadio c’è un paragrafo all’interno del Piano economico e finanziario, nel quale la società giallorossa esamina il proprio pubblico: una base di 3,4 milioni di tifosi. 400 mila quelli attivi che participano alle gare allo Stadio e 200mila gli iscritti al programma associativo “My ASR”. Dieci milioni i follower su Facebook, 4 milioni di Instagram, 2 milioni su Twitter e 500mila su YouTube.

L’ipotesi strutturale per la realizzazione delle tribune

Si legge, poi, nel testo della Società consegnato lo scorso 3 ottobre al Campidoglio che “a confronto con gli altri team della serie A, il tifoso romanista è caratterizzato da un forte senso di appartenenza alla squadra: nella stagione in corso il Club è riuscito a convertire 10,6 abbonati ogni mille, registrando performance ben più alte di quelle di altre squadre. I fan più giovani assistono alle partite dalla Curva e dai Distinti. O più senior, anch’essi di età media piuttosto giovane (under 50) preferiscono invece le aree hospitality e le tribune. Complessivamente l’età media degli spettatori allo stadio rimane comunque bassa, pari a 35 anni, con una presenza significativa di over 50 solo nelle aree vip con servizi dedicati”.
Da Trigoria tracciano anche una analisi geografica regionale della provenienza dei tifosi: “circa il 60% proviene dal Lazio mentre la restante parte è dislocata sul territorio nazionale con una forte concentrazione in alcune regioni sia a Nord che a Sud del Paese. Tra queste le principali sono la Puglia (13% del totale dei fan non residenti nel Lazio), Campania (11%), Sicilia (11%), Lombardia (11%) ed Emilia-Romagna (8%)”.
A fugare poi l’annosa querelle con la Lazio circa la provenienza stracittadina, “dei fan provenienti dal Lazio la quasi totalità, circa ill 90%, sono residenti a Roma, mentre solo il 10% viene dalle aree provinciali, tra cui Latina, Viterbi, Rieti e Frosinone”.
La costruzione del nuovo Stadio, nelle previsioni della Roma, dovrebbe avere effetti “positivi sulla fan base del Club”: nel giorno della partita è prevista una sorta di estensione dell’intrattenimento all’intero arco della giornata. Inoltre, i tifosi “saranno continuamente coinvolti all’interno dello Stadio facendo leva sugli spazi interni (Bar dello Sport, Food Court), sulle aree verdi circostanti e sugli spazi dedicati ai più appassionati quali il Fan Store e il Museo del Club”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *