• lunedì 6 Febbraio 2023 19:44

Metro B1 in panne all’ora di punta, Roma-Lido nel caos, treni alta velocità in tilt a Termini, Vigili assenti per la Festa del Corpo, inaugurazione del nuovo Parlamento con le elezioni dei presidenti delle due Camere, incidenti e pioggia: ecco gli ingredienti per una perfetta giornata di caos a Roma.
Cavallette a parte, ieri si è registrato di tutto. Partiamo all’alba: un treno della B1 fa scoccare una scintilla. Tutto fermo da poco dopo le 6 di mattina fino a quasi le 10. A completare la giornata Atac, poco prima dell’ora di pranzo scoppia un incendio nelle Officine Centrali, all’interno della sede dei via Prenestina. Partono gli impianti di antincendio, arrivano i Vigili del Fuoco e la Prenestina si blocca per un po’. Otto di mattina e si bloccano i treni alta velocità verso Napoli che rimarranno con ritardi al di sopra dei 100 minuti fino a dopo le sei del pomeriggio.
Come al solito – pur cambiato il gestore da Atac a Cotral i disagi restano immutati – salta la Roma-Lido di Ostia con le lamentele che investono anche i servizi informativi via social di Astral considerati ormai del tutto inattendibili. Migliaia di pendolari sono rimasi intrappolati da Ostia verso Roma: frequenze dei treni anche di un’ora fra un convoglio e l’altro, traffico impazzito sulla Colombo, sulla via del Mare e sulla via Ostiense. Di fatto, tutti bloccati ad Acilia, Infernetto, Axa e zone limitrofe.
Capitolo incidenti: si parte con la chiusura della direzione Salaria della Galleria Giovanni XIII rimasta interrotta da poco dopo le due del pomeriggio fino a oltre le ore 16. Tangenziale Est, Monti Tiburtini, Aventino, Prati, Prenestina Togliatti, Tor Tre Teste, Boccea, Quartere Africano, Re di Roma, Muro Torto: complice la pioggia e l’assenza di Vigili la città è andata in tilt per il gran numero di incidenti con traffico impazzito praticamente ovunque. Come sulla penetrazione urbana dell’autostrada Roma-L’Aquila e sulla diramazione Roma Sud o ill Raccordo dove fra incidenti (Pisana, Cassia Bis) e traffico “ordinario” si son registrati incolonnamenti e code.
A peggiorare ulteriormente la situazione già caotica, l’insediamento del nuovo Parlamento con le elezioni dei presidenti della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica. Come accaduto sempre, centro più o meno offlimits ma traffico che è comunque andato in sofferenza nel quadrante centrale.
Seconda occasione istituzionale: la Festa del 152esimo anniversario di fondazione del Corpo della Polizia locale di Roma Capitale. Già Vigili in strada se ne vedono pochi nei giorni normali, tanto che incroci in passato presidiati – Porta Maggiore, Largo Preneste, Piazza Vittorio Emanuele, Galleria Pasa – ieri i vigili non si sono visti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *