• lunedì 2 Agosto 2021 17:13

A parte quelli della provincia romana, i due soli comuni al voto in provincia di Latina sono andati al ballottaggio. Una questione tutta interna al centrodestra con il Pd marginalizzato. E scoppia anche il caso Covid nell’ultimo comizio di Matteo Salvini.

A Fondi, vince l’uomo di Forza Italia e del potente senatore azzurro, Claudio Fazzone: Beniamino Maschietto, porta a casa 9622 voti, pari al 54,17%, e stacca così l’ex sindaco azzurro (e uomo vicino all’ex presidente della Provincia di Latina, Armando Cusani) Luigi Parisella, che si ferma con 8173 voti al 45,83%. Maschietto subentra a un altro azzurro, Salvatore De Meo, eletto al Parlamento europeo.

Anche a Terracina, tutto come da copione: quando manca una sola sezione da scrutinare su 45, il distacco è incolmabile. Vince Roberta Tintari, di Fratelli d’Italia, con 9422 voti pari al 53,96%. Dietro, arriva Valentino Giuliani, candidato di Lega e Forza Italia, fermo a 8038 voti, l 46,04%. Anche qui, c’ìè il subentro: la Tintari succede a Nicolò Procaccini, sempre di Fratelli d’Italia, anch’egli, come De Meo, eletto al Parlamento europeo. 

Fatti i conti, quindi, Fondi e Terracina al centrodestra così come Civita Castellana (Viterbo) e Ceccano (Frosinone) vinti al primo turno e Ariccia e Anguillara della provincia di Roma che portano il bottino totale su scala regionale, fra primo e secondo turno, per il centrodestra a 6 Comuni over 15mila abitanti. Il centrosinistra si ferma a 5 Comuni vinti.

Risultati a parte, il caso del giorno è il contagio Covid per una serie di partecipanti all’ultimo comizio di Salvini a Terracina. Per primo, è risultato positivo il presentatore della serata, Franco Iannizzi. Ieri sera, annunciandolo sulla propria pagina facebook, anche Francesco Zicchieri, deputato e coordinatore della Lega nel Lazio, è risultato contagiato. All’incontro erano presenti, a parte Matteo Salvini, anche Claudio Durigon, commissario della Lega a Roma; Orlando Tripodi, capogruppo Lega al Consiglio regionale, e l’eurodeputata Simona Baldassarre. E ieri, interpellato dai giornalisti su questo cluster, il leader della Lega, Matteo Salvini, a margine della visita al Salone Nautico di Genova, ha risposto: “Parliamo di Genova, grazie”. Per poi aggiungere: “Rispondo di quello che so, lascio che i medici facciano il loro lavoro” e a chi gli ha chiesto se non si sentisse responsabile per l’organizzazione della cena e del comizio in un ristorante della zona, Salvini ha poi risposto: “Sei seria? È incredibile. Quando si è ammalato Zingaretti lei è andata a chiedere a Zingaretti se si sentiva responsabile? Sarebbe stata una domanda bizzarra. Quando c’è di mezzo la salute non si scherza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *