• venerdì 17 Settembre 2021 09:47

ViRginia o ViLginia? Questo è il problema

Ago 15, 2021

La speranza è che si tratti solo di un carattere tipografico un po’ sui generis perché altrimenti bisognerebbe credere che nello staff della Raggi non sanno nemmeno quale sia il nome di battesimo del Sindaco uscente.

Accade che sul profilo twitter ufficiale di Virginia Raggi, venga scelta un’immagine composita un cielo azzurro intenso con qualche nuvoletta, il Colosseo sulla sinistra e un po’ dei pini di Roma sulla destra a fare da sfondo alla foto della Raggi e al suo slogan, “avanti con coraggio”. Subito sotto, con un carattere in stile “scritto a mano” campeggia in bianco il nome, “Virginia Raggi Sindaca”. O, almeno così avrebbe dovuto essere.

In realtà, la scritta del nome di battesimo appare effettivamente redatta con la lettera L al posto della R del nome che, quindi, suona come “ViLginia”.

Certo, considerando che i pini di Roma sono quasi tutti malati nel silenzio del Campidoglio – una sperimentazione misera di fronte a un parassita che li sta distruggendo tutti – e che crollano non solo quando c’è vento o quando arrivano le bombe d’acqua ma anche quando non c’è né lì no né le altre; e che la Raggi ci ha abituato a gaffe clamorose, come fare un post con l’Arena romana di Nimes al posto del nostrano Colosseo, non ci sarebbe da sorprendersi che vi sia un errore anche nel nome di battesimo della Raggi.

In fatto di nomi è indimenticabile la figuraccia tripla rimediata di fronte le massime autorità dello Stato – il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e i presidenti di Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, e della Camera, Roberto Fico – in occasione dell’intitolazione di una piazza all’ex capo dello Stato, Carlo Azeglio Ciampi, il cui nome fu storpiato in Azelio, con la targa coperta da un drappo semitrasparente e con la vergognosa bugia nazionale di una inesistente scheggiatura della targa.

Insomma, senza scomodare il complotto dei frigoriferi e altre simili amenità che hanno segnato il quinquennio Raggi in Campidoglio, i precedenti in fatto di gaffe depongono male. Vogliamo rimanere col dubbio che, questa volta, sia solo un carattere tipografico un po’ così.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *