• sabato 8 Maggio 2021 11:42
Maltempo a Roma

Un disastro totale, senza appello: sono trascorse ore dal nubifragio di mercoledì e la città è tutt’altro che in ripresa. Ancora all’ora di pranzo di ieri, dopo già alcune ore di un timido sole a sprazzi, nel pomeriggio si registravano disagi e allagamenti, alberi caduti e strade chiuse più o meno ovunque. Metropolitane nel caos: come ogni volta che piove, Manzoni viene chiusa. Da un paio d’anni si ripete la chiusura della stazione causa infiltrazioni d’acqua che obbligano alla chiusura della fermata. Per la cronaca, Manzoni era rimasta chiusa anche durante il nubifragio di mercoledì (insieme a Vittorio Emanuele, San Giovanni e Colli Albani).

Mattinata shock a Termini con la stazione al buio per parecchi minuti nel passaggio di collegamento fra la linea A e la linea B. Sui social network si sono moltiplicate per tutta la mattinata le segnalazioni del blackout di Termini. Senza corrente elettrica dal pomeriggio di mercoledì anche alcuni edifici di Trastevere. L’elenco degli allagamenti è praticamente pari a quello delle strade cittadine: Piramide, Mattia Battistini, Tiburtina, Prenestina, Aurelia, Colombo, Ardeatina, Caracalla, Monteverde, Talenti solo per citare quelle con le situazioni più critiche. E, anche qui, riemergono sulla rete gli screenshot dei tweet di Virginia Raggi e degli altri pentastellati con le facili ironie dell’epoca Marino: “Roma: domani piove. Gonfiate i gommoni!” Scriveva il 14 settembre 2015 la Raggi taggando nel tweet anche Daniele Frongia, Marcello De Vito ed Enrico Stefàno.

O, ancora, il più clamoroso dei boomerang, twittato dai grillini del I Municipio “nei primi 6 mesi di governo azione devastante di pulizia tombini e caditoie” con l’immancabile codazzo di foto di tombini atturati da foglie, immondizia e terra o coperti da asfalto.

Altro capitolo: toppe di asfalto che volano via. Le piogge abbondanti hanno nuovamente ridotto a una pericolosa gruviera lo stato delle strade romane. Ad esempio, sempre in via Mattia Battistini la rete riporta la nuova specialità: il salto della toppa di asfalto. Tutte quelle messe negli ultimi mesi sono saltate e, peraltro, stando ai post dei grillini capitolini, via Mattia Battistini è una delle “strade nuove” che allietano la rete. Da ultimo, evidenti le ripercussioni anche sul trasporto pubblico su gomma con svariate linee Atac e Roma Tpl (723, 779, n74, 916, n46) deviate. Per oggi ancora allerta gialla e, come se non bastasse, sempre per oggi è previsto uno sciopero del trasporto pubblico a Roma e nel Lazio: a rischio mezzi Atac, Roma Tpl, Cotral dalle 10 alle 17 e poi dalle 20 fino a fine servizio: nella notte fra venerdì e sabato non sarà garantito il servizio delle linee metro, di quelle sostitutive serali della metro C e il tram 8.  Alla base dello sciopero, indetto dall’USB, la protesta per la decisione di aumentare la capienza delle vetture all’80% invece che incrementare il numero delle corse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *