• sabato 31 Luglio 2021 13:34

Metro C, consegnato il pozzo di via Sannio

Possono finalmente iniziare le prove di pre esercizio da parte di Atac: il Consorzio Metro C ha consegnato al Campidoglio il “pozzo” di via Sannio.
L’attivazione di questo pozzo permetterà di ridurre il tempo di inversione dei treni al capolinea di San Giovanni. La comunicazione doppia tra i binari, c.d. configurazione “a croce”, infatti, consentirà di implementare le funzionalità della tratta di linea attualmente in esercizio. Attraverso i nuovi scambi ferroviari, i treni della Linea C potranno in questo modo transitare in maniera veloce ed efficiente da un binario all’altro, realizzando la cosiddetta “inversione a coda”. Ne deriverà un’ottimizzazione dei flussi della tratta in esercizio ed un complessivo miglioramento della fruibilità del capolinea San Giovanni, dove una singola banchina potrà essere dedicata al carico dei passeggeri e l’altra alla discesa.
All’interno del pozzo è stato inserito un locale dedicato alla gestione della circolazione in automatico dei treni.
La speranza è che questo nuovo tassello consenta di ridurre i disagi sulla linea C: nei primi 5 mesi dell’anno si sono già verificate 17 chiusure e 33 rallentamenti che hanno generato, in totale, una perdita di tempo di 4 giorni e 5 ore con un peggioramento rispetto ai primi 5 mesi del 2020 di un giorno perso in più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *