• sabato 23 Ottobre 2021 22:17
Stadio Della Roma

Luca Parnasi, addio. Radovan Vitek, benvenuto. Si è chiusa ieri pomeriggio l’era di Parnasi nella complessa vicenda Stadio della Roma: il Consiglio di Amministrazione di Unicredit ha, infatti, approvato la cessione della Capital Dev alla CPI Property Group di Vitek.

E, nello stesso momento, sono stati sottoscritti gli accordi per la cessione dei terreni e del progetto Stadio all’immobiliarista della Repubblica Ceca assistito, nelle operazioni di sottoscrizione dei contratti notarili, dallo Studio Dentons e dall’avvocato Federico Sutti.
Il valore globale dell’operazione è di 250 milioni di euro: nei prossimi giorni dovrebbero essere diffusi i dettagli economici dei due accordi.

Luca Parnasi

La trattativa Parnasi-Vitek dura ormai da oltre un anno e, nei giorni scorsi, le parti erano giunte ad un accordo definitivo che ha portato, ieri, alla firma davanti al notaio di 14 diversi contratti.
Con l’acquisizione di Capital Dev, Vitek entra in possesso anche del centro commerciale Maximo, in zona Laurentina, che, nel momento in cui saranno risolti i problemi che ne stanno rallentando l’inaugurazione, diverrà il primo “rientro” economico dell’intero investimento fatto da Vitek. 

Radovan Vitek

È chiaro, però, che per i romani e i tifosi il piatto succulento è la questione Stadio, visto che negli ultimi giorni sono circolate indiscrezioni circa un possibile abbandono del progetto Tor di Valle da parte dei Friedkin che domani, giovedì, incontreranno nuovamente Vitek dopo i numerosi rendez-vous di questi ultimi mesi.

Dan e Ryan Friedkin

L’uscita di scena di Luca Parnasi a questo punto incide anche sulla futura votazione di Convezione e Variante in Consiglio comunale con i malpancisti 5Stelle che non possono più usare Parnasi come alibi

Zingaretti Nicola
Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti

In realtà, però, prima di pensare ai numeri in Aula Giulio Cesare, per mantenere fede alla promessa di votare lo Stadio prima di Natale, la Raggi ha davvero poco tempo: la Regione di Zingaretti e la Città Metropolitana della stessa Raggi devono ancora adottare gli accordi con il Comune per la via del Mare/Ostiense e per la Roma-Lido di Ostia, giacenti nei cassetti ormai da inizio agosto.
Contando un mese per l’iter pre voto (Commissioni e Municipio IX), per votare prima di Natale sono rimaste un paio di settimane. 

1 commento su “Tor di Valle a Vitek. Ora tocca ai Friedkin”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *