• mercoledì 28 Luglio 2021 09:06

Io credo che ci siano due cose da fare subito: annullare in autotutela le assunzioni in Regione e le dimissioni dell’intero Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale”.
Il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Pisana, Fabrizio Ghera, non usa mezze misure e ribadisce: “Il Pd e i 5Stelle hanno speculato sulla cosiddetta parentopoli costruendoci sopra una fortuna politica. Qui è peggio. E, purtroppo, occorre azzerare tutto per poter ricominciare”.
La sua richiesta è politicamente è un’altra frizione fra FdI e Lega, dal momento che in Ufficio di Presidenza ci sono due leghisti e nessuno di FdI. I casi si moltiplicano. Non è che si possono ripercuotere sul candidato al Campidoglio?
Ma no, figuriamoci. Anche quando la Lega era al governo con i 5Stelle e noi all’opposizione abbiamo comunque trovato candidati unitari. Non c’è nessun rischio”.
Sulla questione del concorso di Allumiere c’è il “giallo” delle prove preselettive.
Gli accessi agli atti fatti dai candidati vertevano proprio sulle prove preselettive. E da questi accessi agli atti il giallo è che mancano i punteggi delle prove preselettive: c’è l’elenco dei partecipanti ma non i loro voti. Così almeno risulta sul foglio che ho visto io”.
Soluzioni?
Intanto io credo che sia necessario procedere all’annullamento degli atti di assunzione in Regione di queste persone. È una questione di autotutela dell’Istituzione. In un momento di così grave crisi economica per il Paese, non si può permettere che vi siano questi sospetti sulle assunzioni. Va verificato se ci sono state condotte politicamente scorrette perché non siamo noi a doverci occupare del rilievo penale della storia. So che ci sono pressioni per le dimissioni almeno sui consiglieri di centrosinistra ma per poter arrivare lunedì a il nuovo Ufficio di Presidenza occorre che le dimissioni siano presentate entro oggi”.
Poi?
Poi l’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale va azzerato: a livello politico non può rimanere ulteriormente in carica ma non possiamo non dire che non vi sia un’anomalia evidente. Noi abbiamo chiesto una Commissione Trasparenza dedicata ma i tempi tecnici per arrivarci sono lunghi: stiamo presentando già ora una serie di accessi agli atti ma ci vorranno comunque i tempi tecnici per avere le risposte e poi per impostare il lavoro. Almeno un mese prima di riuscire a farla partire. Troppo lunghi per lasciare che le cose vadano nel dimenticatoio”.
A difesa dell’Ufficio di Presidenza, però, va detto che non è che avessero l’elenco di quelli da assumere.
Ovvio che non avessero i nomi ma mi preoccupa che a fronte di due dozzine di assunzioni non ti preoccupi di capire meglio come stanno le cose”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *