• martedì 22 Giugno 2021 22:12

LINK: IlTempo.it

Ormai non ne azzecca più una da settimane e forse potrebbe essere giunto il momento, per il sindaco di Roma, Virginia Raggi, di ripensare alla pletora di giornalisti (assunti come segretari) curatori di immagine e social media manager che, evidentemente, non funzionano molto. 

L’ultimo è lo scivolone sulla judoka Francesca Milani. Nîmes è stato il prologo della Waterloo mediatica della Raggi. La targa per il presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, con i due errori clamorosi – quello sul nome sbagliato e quello sulle date sbagliate – è il primo piatto. Poi l’errore clamoroso sulla data del bombardamento di Roma (per la Raggi è a maggio non a luglio) che denota anche scarsa conoscenza dei cantautori romani (vedi il povero De Gregori).

Oggi è il turno dello sport a far inciampare la Raggi e la sua numerosa quanto inefficiente e pesante sulle casse capitolina squadra di comunicatori. Twitta la Raggi: “Complimenti alla romana Francesca Milani che ai mondiali di judo a Budapest ha ottenuto il pass per le Olimpiadi di Tokyo. Un grande orgoglio per la nostra città. In bocca al lupo per le prossime sfide!”.

Risponde il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino: “Ringrazio la sindaca @virginiaraggi per essersi complimentata con la concittadina del Comune di Fiumicino Francesca Milani di Testa di Lepre. Adesso mi aspetto che faccia altrettanto con gli altri tre atleti del comune di Fiumicino qualificati a Tokyo: Giordan, Lupo, Sorrentino”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *