• sabato 31 Luglio 2021 14:19

Sulla carta sono 12. Se ne sono presentati 3, uno solo della maggioranza. In Commissione Sport è andata in scena l’ennesima pagliacciata sullo Stadio della Roma. Era stata chiesta una seduta a porte chiuse – divieto di registrazione e di verbalizzazione – sulla revoca del pubblico interesse allo Stadio della Roma con la presenza di Avvocatura comunale e Segretariato generale assenti nelle sedute di Commissione Ambiente e Urbanistica per non “svelare” le linee difensive da utilizzare in caso si arrivi in Tribunale, cosa assai probabile.

Dei 12 componenti della Commissione appartenenti alla maggioranza si è presentato il solo presidente, Angelo Diario. Assenti in 5: Paolo Ferrara, Carlo Maria Chiossi, Daniele Diaco, Giuliano Pacetti, Sara Seccia. Assenti anche per le opposizioni Svetlana Celli, Gemma Guerrini, Alfio Marchini. Presenti, oltre Diario, Francesco Figliomeni (FdI) e Orlando Corsetti (Pd) con l’ingresso in conclusione di seduta anche di Marco Palumbo (Pd). Ennesima controprova di quanto il tema spaventi i grillini.
Ovviamente, bocche cucite come da legge sul contenuto specifico della seduta. Unica concessione: la posizione del Campidoglio, avrebbero spiegato gli avvocati comunali, se si giungesse in tribunale è solida e inattaccabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *