• venerdì 17 Settembre 2021 09:54
Quindici giorni di strada chiusa per un cornicione pericolante. E tutti i vari esercizi commerciali, già duramente provati dalla pandemia, che subiscono una gigantesca contrazione dei già magri guadagni. Succede in centro, a Roma, in via Arenula che, lo scorso 22 luglio, viene chiusa all’improvviso dai Vigili del Fuoco. C’è un cornicione pericolante fra largo Arenula e via dei Falegnami. Per cui, fermi tutti e strada transennata.
L’assenza di controlli, però, consente di passare ugualmente la strozzatura. Via Arenula è a senso unico, dal Tevere verso piazza Venezia. A fianco c’è la corsia preferenziale dove passa il tram 8. Per cui, soluzione alla romana trovata subito: quando il semaforo a via due Falegnami diventa verde, si salta sulla preferenziale e poi si rientra subito dopo la posta di largo Arenula, quasi davanti il Teatro Argentina.
Quasi inutile dire che transenne e rete arancione sono abbandonate a se stesse.
Via Arenula chiusa al traffico dal 22 luglio 2021 per un cornicione pericolante
Io capisco che si tratta di sicurezza pubblica – dice Marco Antonelli gestore dell’osteria “La cantina di Cesare” su via Arenula e candidato al Consiglio comunale alle prossime elezioni per la lista civica di Roberto Gualtieri – ma dopo quindici giorni non c’è più nessuna sicurezza. Auto, moto, monopattini passano tutti sulla preferenziale. E almeno il Comune dovrebbe garantire che la chiusura della strada sia fatta bene. Abbiamo saputo dal Comando de Vigili che la ditta che ha effettuato i lavori di messa in sicurezza dei cornicioni dovrebbe aver finito i lavori. Ora aspettiamo che i Vigili del Fuoco diano il via libera. Rimane il fatto che per oltre due settimane siamo stati abbandonati dal Comune”.
Sempre in centro, ma a poche decine di metri di distanza, ancora commercianti sul piede di guerra. Questa volta è Confcommercio che attacca la Giunta Raggi per il cantiere, considerato molto “elettorale”, di via Nazionale da cui spariranno i sampietrini per far posto all’asfalto.
I commercianti di via Nazionale da qualche giorno si sono trovati improvvisamente il cantiere davanti ai negozi, senza alcun avviso o comunicazione. Via Nazionale è uno degli assi viari più importanti del centro storico di Roma, è anche una delle principali vie commerciali con molte aziende storiche, che purtroppo hanno chiuso l’attività per via della crisi e dei disagi come la Ztl lasciata attiva durante tutta la pandemia e anche in questo mese nonostante il centro sia vuoto”.
Risponde l’assessore ai Lavori pubblici, Linda Meleo: “Abbiamo realizzato il cantiere a fasi per creare il minor disagio possibile sia per i cittadini che per le attività commerciali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *