• giovedì 22 Aprile 2021 13:22

Saranno 54 i Comuni con più di 15 mila abitanti che, non avendo eletto il sindaco al primo turno, saranno chiamati nuovamente alle urne oggi e domani, lunedì 5 ottobre. Fra questi 54, spiccano le sfide per i nove capoluoghi: Matera, Chieti. Crotone, Reggio Calabria, Andria, Lecco, Bolzano, Arezzo e Aosta

Nel Lazio la partita si gioca in Provincia di Roma. Vanno al ballottaggio anche Fondi e Terracina, provincia di Latina, ma la sfida è tutta interna al centrodestra.
A Fondi, Beniamino Maschietto (Lega e Forza Italia, 49,5% al primo turno) si scontrerà con l’ex sindaco di centrodestra Luigi Parisella (19,4%); a Terracina Roberta Tintari (FdI) col 43,7% contro Valentino Giuliani (Lega e Forza Italia, 33,8%).
In provincia di Roma, Zagarolo, feudo del vicepresidente della Giunta regionale, Daniele Leodori, Giunta uscente Pd, a meno di un cataclisma, rimarrà al Pd: per il candidato di centrodestra Marco Bonini (25,2%), è già un successo aver portato la candidata Pd, Emanuela Panzironi (49,2%) al ballottaggio.

Sono Ariccia, Genzano, Anguillara e Rocca di Papa quei comuni che decreteranno il vincitore politico. Sono quattro elezioni anticipate, con Genzano e Anguillara per il crollo delle giunte grilline, Ariccia e Rocca di Papa per la scomparsa dei sindaci. Ad Ariccia, la sfida è Angelo Pizzigallo (centrodestra, 35% al primo turno) contro Cardone (centrosinistra, 30%); ad Ariccia fra Gianluca Staccoli (centrodestra, 39%) ed Emilio Cianfanelli (civico di sinistra, 20%).
A Genzano, si sfidano Carlo Zoccolotti (centrosinistra, 36,5%) e Piergiuseppe Rosatelli (centrodestra, 27,5%) e a Rocca di Papa la contesa è fra Veronica Cimino (civica di centrosinistra, 27,4%) e Massimiliano Calcagni (centrodestra, 25,8%).

Per quanto riguarda gli altri capoluoghi, i 5Stelle sono presenti in due soli ballottaggi: a Matera, con Domenico Bennardi (27,4%) contro il candidato di centrodestra, Rocco Sassone (30,4%). Ad Andria, il grillino Michele Coratella (20,7%( se la vedrà con Giovanna Bruno, centrosinistra (38,1%).

A Chieti la partita è fra Fabrizio Di Stefano (centrodestra, 38,8%) e Diego Ferrara (centrosinistra, 21,5%). In Lombardia, a Lecco, Giuseppe Ciresa (centrodestra, 48,1%) ha la possibilità di battere Mauro Gattinoni (Pd e Liste civiche, 41,6%. 
Due i capoluoghi calabresi al voto: a Reggio Calabria, la sfida è fra il sindaco uscente, Giuseppe Falcomatà (centrosinistra, 37,1%) e il candidato del centrodestra Antonino Minicuci al 33,6%. A Crotone, Sempre in Calabria, a Crotone è avanti Antonio Manica (centrodestra, 41,6%) sul civico Vincenzo Voce (36,2%). 
Arezzo: il sindaco uscente Alessandro Ghinelli (centrodestra, 47%) contro Luciano Ralli (centrosinistra, 35%). 
Bolzano: testa a testa tra Renzo Caramaschi sindaco uscente (centrosinistra, 33,9%), e Roberto Zanin (centrodestra 33,13%).
Ad Aosta, la corsa è fra Giovanni Nuti (centrosinistra, 38,8%) e il civico Giovanni Girardini (24,3%).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *